Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Cross with me, l'app che aiuta i non vedenti ad attraversare la strada

Grazie ad una telecamera che riprende l'ambiente circostante l'applicazione è in grado di individuare le strisce pedonali prive di segnalaziuoni sonore e comunicarle vocalmente all'utente non vedente. L'applicazione è in concorso

Grazie ad una fotocamera integrata all'interno del telefono, l'applicazione "Cross with me" individua ed indica vocalmente alla persona non vedente le strisce pedonali che non possono essere percepite attraverso il bastone.

E' questo l'innovativo progetto presentato, ed in fase di applicazione, da Cristian Bernareggi, milanese non vedente, nell'ambito del Premio Edison Start, un progetto che potrebbe cambiare la vita a moltissime persone con questa disabilità, anche perchè le strisce pedonali, per non vedenti che vivono in grandi agglomerati urbani, rappresentano un ostacolo non da poco.

L'applicazione, coordinata da una telecamera che riprende l'ambiente circostante, è in grado di elaborare i dati raccolti e stabilire posizione e direzione dell'utente. Ma non è finita qui perchè un dispositivo vocale si preoccupa di leggere ad alta voce tutte le istruzioni, come fosse un vero e proprio navigatore. Ovviamente il tutto è condivisibile con gli altri utenti: in questo modo, è possibile dare vita ad una community che segnala ostacoli, barriere architettoniche, lavori in corso e quant'altro.

Il prototipo dell'applicazione già funziona bene, ma sono necessari ancora alcuni test per rendere l'applicazione totalmente affidabile. Entro il 30 aprile potrà essere votata nell'ambito del Premio Edison Start e, in caso di esito positivo, passare alla seconda fase del concorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cross with me, l'app che aiuta i non vedenti ad attraversare la strada

TorinoToday è in caricamento