Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Dure critiche alla fiction Squadra Mobile, il sindacato chiede la sospensione

Il sindacato di Polizia Siap chiede la sospensione della fiction in onda da pochi giorni sulle reti Mediaset. "Si rappresenta un manipolo di agenti, donne e uomini, problematici con famiglie disastrate, sociopatici, alcolizzati"

Di film dedicati alle forze dell’ordine ce ne sono stati parecchi nel tempo. Pochi giorni fa in televisione è iniziata la fiction Squadra Mobile, genere poliziesco che racconta la vita di ogni giorno in una città come Roma, con i suoi drammi e le sue storie, il tutto visto attraverso il lavoro di un gruppo di agenti della Squadra Mobile. La serie non è però piaciuta affatto al Siap, il sindacato maggiormente rappresentativo della Polizia di Stato, che l’ha definita come una “versione indegna e inaccettabile del lavoro di donne e uomini che rischiano ogni giorno la vita”. A dirlo è Pietro Di Lorenzo, un segretario generale del sindacato, che aggiunge: “Nella fiction è fornita un’immagine della Polizia di Stato incredibile, falsa e fuorviante”.

Parole dure di chi ogni giorno è sulle strade cittadine per far rispettare la legge, nonostante consistenti tagli, mancanze economiche e di personale. “Si rappresenta un manipolo di agenti, donne e uomini, problematici con famiglie disastrate, sociopatici, alcolizzati, che utilizzano le auto dell'amministrazione in maniera solitaria per faccende private e, dulcis in fundo, uno dei protagonisti è un poliziotto corrotto e drogato che gestisce traffici illeciti arrivando ad uccidere illegalmente uno spacciatore”.

Quello che maggiormente farebbe male alle forze dell’ordine “vere” è la visione che viene fuori dalla fiction Squadra Mobile. “In questo momento storico - sottolinea Di Lorenzo - non possiamo accettare che sia offerta ai cittadini una meschina e miserevole visione su un mondo che si regge sul lavoro, mal pagato e non tutelato, di decine di migliaia di persone oneste che rappresentano l'ultimo baluardo alla barbarie imperante”. La soluzione a tutto questo è la sospensione della fiction, chiesta anche tramite una petizione online. “Troviamo veramente incredibile che il Ministero dell'Interno non si preoccupi degli effetti devastanti che questa fiction ha sull'immagine della Polizia di Stato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dure critiche alla fiction Squadra Mobile, il sindacato chiede la sospensione

TorinoToday è in caricamento