rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Il cranio del brigante Villella resta a Torino: i giudici di Catanzaro ribaltano la sentenza

Il Museo Cesare Lombroso si terrà il reperto sebbene Il comune calabrese di Motta Santa Lucia, nel 2012, ne avesse rivendicato la proprietà

Il Museo Cesare Lombroso di Torino terrà il cranio cranio del brigante dell'800 Giuseppe Villella. A deciderlo la corte d'appello di Catanzaro che dopo cinque anni ha deciso di accogliere il ricorso dell'Università di Torino.

L'ateneo si era rivolto infatti ai giudici, opponendosi alla sentenza di primo grado che nel 2012 diede ragione al Comune calabrese di Motta Santa Lucia che rivendicava il reperto. Un cranio sul quale Lombroso volle incardinare la sua teoria dell'Atavismo, secondo la quale esisterebbero individui con tratti strutturali indentificativi della predisposizione alla criminalità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cranio del brigante Villella resta a Torino: i giudici di Catanzaro ribaltano la sentenza

TorinoToday è in caricamento