rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Rebaudengo / Corso Vercelli, 236

Carabiniere accoltellato mentre tenta di sventare una rapina a Torino Rebaudengo, si sono costituiti i criminali: ragazzi di 16 e 18 anni

Uno ieri sera, l'altro stamattina

Un ragazzo italiano di 16 anni si è costituito nella tarda serata di ieri, lunedì 29 novembre 2021, al commissariato di polizia Madonna di Campagna di Torino confessando di essere uno dei due rapinatori che hanno accoltellato il brigadiere dei carabinieri Maurizio Sabbatino (nella foto sotto), 53 anni, intervenuto per sventare il loro colpo nella farmacia Comunale 12 di corso Vercelli. Si tratterebbe di quello che ha sferrato materialmente i fendenti. I militari dell'Arma lo hanno sottoposto immediatamente a fermo. Nella mattinata di oggi, martedì 30, si è costituito anche il secondo malvivente, un ragazzo italiano di 18 anni che si è presentato alla stazione dei carabinieri Torino Falchera, nello stesso complesso della caserma Oltre Dora, dove lavorava il carabiniere ferito.

Restano gravi le condizioni del carabiniere

Le condizioni di Sabbadino, che è sposato e ha due figli, restano gravi anche se già da ieri sera era stato escluso l'immediato pericolo di vita. È stato sottoposto a un intervento chirurgico durato tre ore all'ospedale Giovanni Bosco per suturargli le ferite al fegato e ai polmoni ed è stato trasferito nel reparto di rianimazione. La prognosi resta riservata.

Continua a leggere le notizie su TorinoToday

sabbatino-maurizio-211129-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabiniere accoltellato mentre tenta di sventare una rapina a Torino Rebaudengo, si sono costituiti i criminali: ragazzi di 16 e 18 anni

TorinoToday è in caricamento