Cronaca

Area Continassa: aumentano i costi per la Juventus

A causa di troppi rifiuti da smaltire, la società bianconera dovrà versare quasi 900 mila euro in più. Soldi che però verranno detratti dalla rata per il diritto di superficie che sarà versata entro il 31 dicembre

Durante i lavori di bonifica dell'area della Continassa, è emersa la presenza di notevoli quantità di rifiuti da smaltire non previsti inizialmente. Ciò comporta quindi la revisione degli accordi tra la Città e la Juventus sui costi di smaltimento e di bonifica necessari per l’avvio del cantiere del nuovo centro sportivo della società calcistica torinese.

 

Le spese aggiuntive necessarie per la bonifica dai rifiuti dell'area della Continassa, circa 895 mila euro, saranno pagate dalla società bianconera, ma detratte dalla rata per il diritto di superficie (3 milioni e 305 mila euro), che la Juventus verserà entro il 31 dicembre prossimo al Comune di Torino. Il tutto è stato messo nero su bianco grazie ad una delibera proposta dagli assessori Lo Russo e Lavolta che comporta la modifica dell'articolo 8 del contratto stipulato il 14 giugno 2013.

“La valutazione puntuale della condizione ambientale dell’area della Continassa emersa nel corso dei lavori di bonifica ha evidenziato un degrado ben superiore a quanto inizialmente ipotizzato – ha sottolineato l’assessore all’Urbanistica Stefano Lo Russo – è evidente che l’area della Continassa doveva essere riqualificata e solo con interventi di questa portata era possibile volgere in positivo una condizione del territorio così pesantemente compromessa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area Continassa: aumentano i costi per la Juventus

TorinoToday è in caricamento