Cronaca

Proposta della Giunta comunale: "Cortili scolastici aperti dopo le lezioni"

"Aprire al più presto alcuni dei 200 cortili scolastici all’uso dei bambini al di fuori del normale orario di lezioni", è questo uno degli obiettivi dell’Assessore Mariagrazia Pellerino

"Aprire al più presto alcuni dei 200 cortili scolastici all’uso dei bambini al di fuori del normale orario di lezioni", è questo uno degli obiettivi dell’Assessore alle politiche educative Mariagrazia Pellerino. Questa mattina la Giunta comunale ha approvato un regolamento che fissa la cornice entro la quale i ragazzi potranno finalmente usufruire nel tempo libero, al di fuori del limitatissimo tempo della ricreazione, di tali pertinenze pubbliche.

Dopo l’avallo del Consiglio comunale ai dodici articoli della normativa, è nelle intenzioni dell’Assessore incominciare ad aprire i cancelli degli spazi di una scuola per circoscrizione.

“Per tradizione il sistema educativo torinese è aperto alla città e le scuole sono una risorsa del territorio, un centro propulsivo e di aggregazione – sottolinea Mariagrazia Pellerino. – In questi anni, grazie all’impegno del Laboratorio della Città sostenibile di Iter, gli alunni di diversi plessi sono stati coinvolti insieme ad architetti e naturalisti nella ristrutturazione di numerosi spazi, diventati oggi ‘a misura di bambino’, delle vere e proprie accoglienti aule verdi”.


La riqualificazione dei cortili scolastici rientra in uno sfondo progettuale incominciato nel gennaio 2010: si tratta di un vero e proprio piano strategico delle aree gioco didattiche, ripensate per la socializzazione dei bambini e il futuro più ampio coinvolgimento di famiglie e ragazzi. L’utilizzo pubblico dei cortili sarà regolato da dirigenti scolastici e responsabili circoscrizionali e sarà consentito di norma non le oltre le 20. I cortili ‘aperti’ saranno facilmente individuabili, in quanto accompagnati da una segnaletica apposita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proposta della Giunta comunale: "Cortili scolastici aperti dopo le lezioni"

TorinoToday è in caricamento