menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli abusivi del suk

Gli abusivi del suk

Suk, cittadini scendono in strada contro il mercato del libero scambio

La scorsa domenica i vendtori del mercato del libero scambio avevano letteralmente invaso il controviale di corso Novara. Domani mattina il presidio dei residenti

L'appuntamento è a partire dalle ore 7.30 di domani in corso Novara: sveglia presto e tutti in strada per bloccare i venditori "abusivi" del suk. Dopo il caos generato la scorsa domenica lungo il controviale del corso e vie limitrofe, gli abitanti si rimboccano le maniche e corrono ai ripari: "Se il suk non lo ferma l'amminitrsazione lo faremo noi". Dopo la chiusura dell'ex Scalo Vanchiglia, la scorsa settimana, i venditori del mercato del libero scambio si sono "abusivamente" piazzati lungo il controviale di corso Novara, intralciando, non solo il traffico, ma anche gli abitanti medesimi costretti a mille peripezie per poter scavalcare giubbotti, tappeti, borse e gioielli gettati a terra e rientrare a casa.

Il problema del suk resta irrisolto, ma la certezza è che nessuno ha, di fatto, l'intenzione di accollarselo. Intanto volano le ipotesi per una nuova possibile sistemazione del "mercato dell'illegalità", come via Ramazzini, ma anche in questo caso i residenti minacciano guerra. "Non possiamo accettare che gli abusivi facciano da padroni sotto le case. Domenica scorsa corso Novara e via Regaldi sono stati invasi e i cittadini assediati - ha affermato Fabrizio Genco consigliere di circoscrizione e membro della Lista Sicurezza e Legalità Torino Nord -. Ci chiediamo cosa intende fare l'Amministrazione per tutelare i suoi cittadini".

Il problema maggiore, come più volte ribadito, sembrerebbe essere quello dei controlli da parte dei vigili urbani, completamente evanescenti, tanto da spingere i cittadini a scendere in strada per impedire l'occupazione del suolo pubblico da parte degli "abusivi". Domani il corteo dei residenti si annuncia pacifico, ma - dato l'argomento piuttosto scottante - non sono da escludersi altresì scontri tra le parti coinvolte.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento