Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Mirafiori Nord / Corso Enrico Tazzoli

Corso Tazzoli: le barriere non fermano i carichi di rifiuti

Tre giorni dopo la pulizia ignoti sono tornati a gettare immondizia alle spalle degli uffici postali e del campo nomadi. Tra le piante sono spuntati anche dei fusti contenenti oli esausti

Emergenza discariche di nuovo protagonista, questa volta in circoscrizione Due. Per l’esattezza nei pressi di corso Tazzoli, alle spalle del campo nomadi abusivo. Gli interventi di bonifica, eseguiti appena tre giorni fa, sono serviti a poco o a nulla. Negli ultimi giorni qualcuno è tornato a scaricare spazzatura alle spalle delle baracche e delle roulotte degli zingari, proprio nel punto dove dovrebbe sorgere l'impianto di alimentazione per i vicini uffici postali. I delinquenti che hanno agito nella notte tra lunedì e martedì hanno beffato coloro che avevano appena ripulito le strade dalle montagne di pattume. E tra i rifiuti ieri mattina si poteva trovare di tutto e di più. Dai mobili ai sacchi neri passando per pneumatici, lattine e persino dei giochi per i bambini. Ma gli anziani della zona che hanno percorso le vie del degrado hanno notato anche altro. Dalle guaine per il rame passando per taniche misteriose e fusti contenenti oli esausti. A terra strani liquidi neri. Nell'aria un odore quasi insopportabile.

“E' la solita vecchia storia – racconta Giovanni, un residente di corso Tazzoli -. Pulire non serve a nulla. Questi balordi tornano e lasciano vicino ad alberi e case qualunque cosa. Le istituzioni e le forze dell'ordine dovrebbero pensare ad altri provvedimenti”. I cittadini lamentano da anni svariati problemi tra discariche non autorizzate, furti nelle cantine e negli appartamenti e danni alle automobili in sosta. Situazioni che ancora una volta sembrano lontane dall’esser risolte nonostante le segnalazioni, pressoché quotidiane, e gli interventi degli agenti della polizia municipale.

La mancanza di telecamere o di altri efficaci sistemi di sorveglianza continua a favorire gli scaricatori che non si fanno scrupoli a inondare le strade di rifiuti di ogni tipo. Come succede da anni in strada Bellacomba, nel Villaretto. Oppure nel quartiere Falchera e nei pressi del vicino Sangone. Problemi che cartelli e barriere new jersey non hanno in alcun modo risolto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Tazzoli: le barriere non fermano i carichi di rifiuti

TorinoToday è in caricamento