Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Vanchiglia / Corso Belgio

Viabilità difficile in corso Belgio: alta velocità e parcheggi in mezzo alla strada

Una petizione firmata dai residenti chiede al Consiglio comunale un presidio costante della Polizia Municipale e un opportuno posizionamento dei dissuasori di parcheggio in cemento

Problemi di viabilità in corso Belgio e dintorni. Parcheggi a centro strada o sulle rotaie dei tram, eccesso di velocità e inadeguatezza dei marciapiedi laterali, spesso usati anche come pista ciclabile, stanno rendendo difficile la vita a chi abita in zona. A questo proposito è già stata presentata, grazie alla raccolta di 329 firme, una petizione al Consiglio comunale. I firmatari considerano infatti insufficiente l'attuale disposizione di corso Belgio, poco adatta a sostenere il traffico intenso di veicoli anche pesanti, che rappresentano un grave pericolo a causa dei conducenti, spesso indifferenti alle regole del codice della strada.

E uno degli ultimi incidenti, che solo per miracolo non si è trasformato in tragedia, si è verificato lo scorso settembre quando un tredicenne, mentre si recava a scuola, è stato investito in pieno da un'auto all'incrocio con corso Brianza. Il ragazzo se l'è cavata con pochi giorni d'ospedale ma quello è un Incrocio che i residenti conoscono molto bene, proprio a causa dell'alto numero di sinistri. Quello che chiedono i firmatari della petizione è, oltre al posizionamento dei pannelli indicatori di velocità, un presidio costante da parte della Polizia Municipale del corso e delle vie limitrofe, in modo particolare al mattino, all'apertura delle scuole e degli uffici, quando il traffico è intenso e diventa quasi insostenibile.

Ma uno dei problemi principali della viabilità di corso Belgio sono i veicoli parcheggiati abusivamente in mezzo alla strada: la visibilità per i pedoni risulta essere ridotta al punto tale da rendere l'attraversamento pericoloso e la carreggiata per i conducenti è notevolmente ristretta. Tutto questo non può far altro che creare una serie di intralci a chi si sposta a piedi e a chi viaggia in auto. Per ovviare a questo problema, si potrebbe pensare al posizionamento di alcuni dissuasori di parcheggio, i cosiddetti panettoni in cemento, opportunamente distanziati. Non tutti però sono della stessa idea su questo particolare punto. "Sono d'accordo sul fatto che si debbano prendere delle misure per il traffico intenso e talvolta pericoloso - ha dichiarato Ernesto Ausilio, Coordinatore sanità e servizi sociali della Circoscrizione 7 -: io personalmente ho chiesto ai vigili di effettuare presidi costanti, all'incrocio con corso Brianza, soprattutto nelle ore di punta. Tuttavia è bene evitare rimedi drastici, soprattutto per ciò che riguarda i parcheggi, anche per non creare danno ai commercianti, già colpiti duramente dalla recessione di questi anni".

Corso Belgio è infatti molto frequentato poichè collega il centro di Torino con la collina e presenta molti negozi lungo il suo asse: il posizionamento di fioriere a centro strada o di panettoni in cemento, scoraggerebbe la sosta dei clienti. "Il fatto che però più mi amareggia - continua Ausilio - è che un discorso così importante come quello della viabilità su corso Belgio, sul quale tutti i consiglieri sono ben informati, non venga affrontato direttamente in Circoscrizione. Questo potrebbe essere il primo passo per provare a risolvere il problema".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità difficile in corso Belgio: alta velocità e parcheggi in mezzo alla strada

TorinoToday è in caricamento