Cronaca

Coronavirus, la giornata più nera: 94 morti. Ma crescono i guariti

Stabili terapie intensive e contagi

immagine di repertorio

Quella tra le 19 di ieri, mercoledì 1, e le 19 di oggi, giovedì 2 aprile 2020, è stata la giornata più nera per il Piemonte: sono stati 94 i pazienti morti per il coronavirus. Il totale ha superato le mille unità. Record anche per i guariti, che oggi sono stati 54 portando il totale a 217. Continuano a reggere le terapie intensive, con 456 pazienti ricoverati. Continua la crescita lineare dei contagi, con un aumento di 500 casi pari ai giorni scorsi.

I decessi di oggi

I decessi di oggi sono così suddivisi: 15 in provincia di Alessandria, 6 in provincia di Asti, 5 in provincia di Biella, 2 in provincia di Cuneo, 11 in provincia di Novara, 43 in provincia di Torino, 6 nel Vercellese, 5 nel Verbano-Cusio-Ossola, 1 proveniente da altra regione.

Il totale complessivo è ora di 1.018 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 193 ad Alessandria, 44 ad Asti, 80 a Biella, 69 a Cuneo, 124 a Novara, 382 a Torino, 56 a Vercelli, 54 nel Verbano-Cusio-Ossola, 16 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Oltre 10mila contagiati

Sono 10.466  le persone finora risultate positive al virus: 1.433 in provincia di Alessandria, 506 in provincia di Asti, 531 in provincia di Biella, 831 in provincia di Cuneo, 908 in provincia di Novara, 5.044 in provincia di Torino, 528 in provincia di Vercelli, 466 nel Verbano-Cusio-Ossola, 99 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 120 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 33.431, di cui 19.734 risultati negativi.

I guariti

Il numero dei guariti è cosi suddiviso su base provinciale: 12 in provincia di Alessandria, 15 in provincia di Asti, 13 in provincia di Biella, 22 in provincia di Cuneo, 15 in provincia di Novara, 103 in provincia di Torino, 21 in provincia di Vercelli, 10 nel Verbano-Cusio-Ossola, 6 provenienti da altre regioni.

Altri 379 sono “in via di guarigione”, cioè risultati negativi al primo tampone di verifica dopo la malattia e in attesa ora dell’esito del secondo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la giornata più nera: 94 morti. Ma crescono i guariti

TorinoToday è in caricamento