Scherzi idioti ai ristoranti ai tempi del coronavirus: gli ordini falsi di consegna a domicilio

La denuncia di una pizzeria

Le pizze ordinate da uno dei clienti fantasma, autori di scherzi idioti

In questo periodo di quarantena e post-quarantena bar, ristoranti e pizzerie già faticano più del dovuto visto che non possono ospitare a cena nessuno e devono dedicarsi alle consegne a domicilio e, dal 4 maggio 2020, all'asporto. Evidentemente, però, c'è chi non tiene conto del momento di difficoltà e si lascia andare a scherzi di pessimo gusto, che vanno a incidere su coloro che stanno cercando faticosamente di resistere e anche sugli altri clienti, che sono costretti ad aspettare più a lungo per la consegna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È quanto accaduto nella serata di ieri, domenica 10 maggio 2020, alla pizzeria La Mimosa 3 di via Stazione a None che ha denunciato di avere ricevuto ben due ordini falsi. "Due chiamate - scrivono i responsabili - per consegne di pizze a domicilio a due indirizzi diversi e arrivati sul posto nessuno aveva ordinato nulla e i numeri di telefono lasciati durante la prenotazione risultavano inesistenti. Ci dispiace molto che in un periodo come questo la gente abbia voglia di divertirsi in questo modo. Queste sono le pizze che sono “tornate” in pizzeria: le abbiamo gustate noi!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Delirio in tangenziale: si scontrano auto, furgone e tir. Code di dieci chilometri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento