Niente traslochi, per il Copernico e il Luxemburg scatta il piano B

Il piano alternativo varato dai presidi delle due scuole e da alcuni rappresentanti di Provincia e Asl. Tra il 2 e il 7 gennaio verrebbero messi in sicurezza due terzi delle sedi, in modo tale da poter far svolgere le lezioni regolarmente

Le feste natalizie dovrebbero riservare un regalo agli studenti degli istituti superiori Copernico e Luxemburg. Nota è la storia della chiusura delle sedi a causa del ritrovamento di alcuni pannelli contenenti lana di vetro, un elemento potenzialmente cancerogeno. A questa si aggiunga ancora la protesta degli studenti davanti la Provincia di Torino è il quadro è completo.

La novità è il piano alternativo varato dai presidi delle due scuole e da alcuni rappresentanti di Provincia e Asl. Tra il 2 e il 7 gennaio verrebbero messi in sicurezza due terzi delle sedi, in modo tale da poter far svolgere le lezioni regolarmente, al rientro l'8 gennaio, agli oltre 1.900 studenti. Alcune aule saranno spostate all'interno dei laboratori, così da consentire i lavori nella restante parte del liceo e dell'istituto tecnico.

Tutto in attesa di questa estate quando verrà fatta la vera bonifica, che ha un costo stimato intorno ai 2,2 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento