Contromano in autostrada per due chilometri: fermato, scatta la revoca della patente

Automobilisti danno l'allarme

immagine di repertorio

Un 71enne italiano residente nel Biellese è stato fermato dalla polizia stradale di Novara nel pomeriggio di domenica 14 aprile 2019 dopo avere percorso per due chilometri contromano l'autostrada Torino-Milano tra Rondissone e Verolengo.

L'anziano, al volante di una Fiat Panda, aveva imboccato la carreggiata per Milano procedendo però in direzione di Torino. Sono stati gli altri automobilisti a dare l'allarme. Fortunatamente non si è scontrato con nessun altro veicolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’uomo, oltre alla revoca della patente, sono state contestate diverse contravvenzioni al codice della strada. La vettura è stata sottoposta a fermo amministrativo per tre mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento