menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tensione in metro, controllore minacciato con un coltello

Un controllore, nell'atrio della stazione XVIII Dicembre, è stato minacciato con un coltello. Due ragazzi sono stati fermati sotto i portici di via Cernaia

Gli ha chiesto il biglietto per entrare in metropolitana: come tutta risposta il ragazzo ha estratto un coltello e ha minacciato il controllore. Il giovane però non era solo: si trovava assieme ad altri due coetanei, e chissà come sarebbe finita la vicenda se in difesa del collega minacciato non fosse arrivato un tecnico della stazione XVIII Dicembre, dove si è svolta l'aggressione verso le 14.00 di ieri, domenica 27 aprile.

Come racconta un testimone, in breve, gli aggressori se la sono data a gambe, ma il tempismo dei controllori è stato notevole. Li hanno rincorsi e sono riusciti a braccarli sotto i portici di via Cernaia, grazie all'aiuto di alcuni agenti presenti in piazza. Purtroppo, il ragazzo col coltello è fuggito, ma i due sono poi stati portati in centrale.

La vicenda, svoltasi in pochi minuti e fortunatamente senza conseguenze, rilancia il problema della sicurezza in metropolitana. "Verosimilmente, le guardie giurate in metropolitana verranno ridotte da tre a due - denuncia Salvatore Russo, rappresentante sindacale Ugl -. La gara d'appalto prevede proprio questa riduzione. Noi abbiamo chiesto che il servizio non venga ridimensionato: se ciò accadesse, la sicurezza verrebbe ulteriormente minata". Il tutto in un clima molto teso, in particolare dopo la pubblicazione del video in cui viene ripreso un autista Gtt che va veloce con l'autobus di linea e attraversa alcuni incroci con il semaforo rosso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento