Cronaca Chivasso

Ventisei funghi allucinogeni in casa: fermati due giovani di Chiavasso

Ventisei funghi allucinogeni sono stati trovati a casa di due giovani incensurati di Chivasso, fermati nell'ambito dei controlli intensi del fine settimana sulle strade della movida di Torino e provincia

Ventisei funghi allucinogeni sono stati trovati a casa di due giovani incensurati di Chivasso, fermati nell'ambito dei controlli intensi del fine settimana sulle strade della movida di Torino e provincia operati dai carabinieri della Compagnia di Chivasso e Venaria. Il bilancio conta 4 arresti e 27 persone denunciate per vari reati. I funghi allucinogeni sono stati trovati in seguito alla perquisizione domiciliare dei due fermati, nel corso della quale sono stati rinvenuti anche marijuana, un bilancino di precisione, cellophane per il confezionamento della droga, 3 cellulari usati presumibilmente per l'attività di spaccio.

I militari hanno anche arrestato due persone dedite alla cosiddetta truffa dello specchietto: hanno lanciato una pietra contro la Panda guidata da un ottantenne (per fargli poi credere di essere stati urtati dall'anziano e convincerlo a pagare le spese per lo specchietto rotto), ma sono scappati all'arrivo dei carabinieri, che però li hanno individuati e fermati.


Sempre nell'ambito dei controlli, un diciottenne di Chivasso è stato trovato in possesso di una mazza da baseball con la quale aveva da poco colpito una persona in una lite per futili motivi, procurandogli 7 giorni di prognosi. Tredici le persone fermate per guida in stato di ebbrezza, ma i carabinieri sottolineano anche un aspetto positivo dei posti di controllo sulle strade della movida, come i gruppi di giovani in coda spontaneamente alle quattro del mattino, all'uscita delle discoteche, per sottoporsi all'alcoltest e verificare di essere in grado di guidare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventisei funghi allucinogeni in casa: fermati due giovani di Chiavasso

TorinoToday è in caricamento