rotate-mobile
Cronaca

Sicurezza ferroviaria, 24 ore di controlli mirati: 36 stazioni controllate, 586 persone identificate

Servizio del Compartimento Polfer del Piemonte e Valle d’Aosta

Controlli straordinari su viaggiatori e bagagli all’interno delle stazioni con l’operazione “Active Shield”, disposta dal centrale Servizio di Polizia Ferroviaria, che ha visto il Compartimento Polfer del Piemonte e Valle d’Aosta impegnato nei relativi servizi con oltre un centinaio di Operatori della Specialità attivi in tutto il territorio della giurisdizione, coadiuvati da unità cinofile antidroga e antisabotaggio.

Complessivamente nell’arco di 24 ore, tra il 26 e 27 giugno, sono state controllate 36 stazioni e scortati 37 treni, 221 i treni controllati al transito, 586 le persone identificate delle quali 252 a bordo treno e 45 minori. 

Nel Torinese

A Torino Porta Nuova sono stati individuati un italiano senza fissa dimora e un marocchino già destinatario di ordine d’espulsione e allontanamento, che è stato accompagnato in Questura e infine trattenuto presso il CPR. Entrambi sono stati sanzionati per violazione al Regolamento di Polizia Ferroviaria poiché trovati in aree ferroviarie di servizio non autorizzati. In serata un giovane italiano è stato arrestato per spaccio di stupefacenti, mentre un minorenne, scappato da una comunità del torinese, è stato riaffidato agli educatori.

A Torino Lingotto la Sottosezione di Orbassano ha garantito i servizi in stazione sino a sera, coadiuvata da unità cinofile antidroga che hanno operato lungo le banchine e nel sottopasso.

A Porta Susa personale della locale Sottosezione coadiuvato da unita cinofila antisabotaggio ha ispezionato le aree di transito e, a campione, i bagagli al seguito dei viaggiatori, con particolare riguardo a quelli diretti/provenienti dalla Francia. In più di una circostanza gli agenti si sono prodigati anche per l’assistenza a viaggiatori colti da malore per l’ondata di caldo eccessivo, prestando il primo soccorso per poi attivare il 118.   

La Polfer di Bussoleno ha assicurato servizi di prevenzione e vigilanza su Bardonecchia e Oulx, nonché Avigliana, Sant’Antonino Vaie e Sant’Ambrogio, tutte località sull’importante direttrice per il collegamento oltre confine, le ultime all’attenzione delle forze di polizia per frequenti atti vandalici in stazione, lungo linea e a bordo treno.

A Carmagnola i servizi di prevenzione e vigilanza sono stati effettuati la mattina in stazione, pertinenze ferroviarie e sui treni in transito che trasportano i viaggiatori diretti anche al mercato settimanale del mercoledì; personale del Nucleo scorte e della Squadra di Polizia Giudiziaria compartimentale ha vigilato anche con pattuglie in abiti borghesi, controllando con discrezione la presenza di persone sospette e moleste, 24 sono stati gli identificati.  
 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza ferroviaria, 24 ore di controlli mirati: 36 stazioni controllate, 586 persone identificate

TorinoToday è in caricamento