menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Salvario, un altro blitz: due arresti e quattro espulsioni

Ancora controlli a San Salvario, nelle aree maggiormente a rischio criminalità: quattro persone sono state espulse, due sono state arrestate

San Salvario ancora al centro dell’attività della Polizia di Stato. Nella tarda giornata di ieri, numerosi operatori della polizia sono intervenuti tra via Morgari, via Campana, via Saluzzo, via Belfiore e piazza Madama Cristina per una serie di controlli che si sono estesi anche al parco del Valentino.

A San Salvario, cinque cittadini extracomunitari sono stati trovati sprovvisti di documenti, e accompagnati al vicino ufficio della Questura: quattro, originari dell’africa subsahariana, sono stati espulsi dal territorio nazionale a seguito di una riscontrata violazione della legge sull’immigrazione; un cittadino gabonese, che dichiarava 16 anni ma che è risultato di fatto maggiorenne, è stato tratto in arresto per violazione della legge sugli stupefacenti. Sono anche stati denunciati due cittadini italiani perché alla guida di un veicolo con patente revocata.

Al Valentino, i controlli si sono estesi nelle aree maggiormente a rischio spaccio: all’altezza della discoteca Life gli operatori hanno notato un cittadino straniero dall’atteggiamento sospetto che alla vista della pattuglia, si è allontanato di fretta, nascondendo qualcosa nei pantaloni. Prima che si dileguasse è stato bloccato: si trattava di un sedicente cittadino siriano, classe 1967 che, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico su cui sono state trovate tracce di hashish; è stato poi trovato in possesso di tre pezzi della stessa sostanza. Dopo accertamenti, è risultato che l’uomo è anche sottoposto a misura cautelare con l’obbligo di presentazione alla stazione dei carabinieri di San Salvario. L’uomo è stato tratto in arresto per violazione della legge sugli stupefacenti, e denunciato per porto d’armi o oggetti atti ad offendere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento