Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Cavoretto / Via Sabaudia

Il mese di marzo della Polizia in Borgo Po: presidi e controlli davanti alle scuole

A marzo il lavoro degli operatori di polizia del commissariato di Borgo Po si è concentrato sulle attività di prevenzione e controllo del territorio con un lavoro di particolare attenzione sulle scuole

Nel mese di marzo gli agenti di Polizia del commissariato Borgo Po, coordinati dal Dottore Raffaele Pietropinto, sono intervenuti con diverse e articolate attività sul territorio che hanno portato a risultati importanti sia sotto il punto di vista investigativo sia nelle attività di prevenzione e tutela della sicurezza.

I veicoli sottoposti a verifiche di Polizia, nel solo mese di marzo, sono stati circa novanta mentre le persone controllate sono state poco meno di duecento. Nel corso delle attività gli agenti del commissariato hanno anche individuato e multato quattro posteggiatori abusivi nelle vicinanze delle aree di parcheggio della Gran Madre.

Il lavoro svolto dal commissariato ha permesso inoltre di indagare 15 persone , per diversi reati. Su alcune di queste, a dimostrazione della sistematicità delle indagini e dei controlli, pendeva già un ordine di carcerazione.  

Una delle attività che sicuramente interessa più da vicino la vita dei cittadini è la presenza costante delle volanti davanti alle scuole. Infatti, grazie anche alla disponibilità dei presidi degli istituti della zona, gli agenti del commissariato, in collaborazione con l’Ufficio di Prevenzione Generale, con passaggi statici e dinamici durante gli orari di apertura e chiusura delle scuole hanno garantito un presidio di sicurezza a tutela degli studenti, delle famiglie e del corpo docente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mese di marzo della Polizia in Borgo Po: presidi e controlli davanti alle scuole

TorinoToday è in caricamento