Cronaca

Controlli nelle mense scolastiche: nessun batterio responsabile di malattie

I risultati sono incoraggianti: sulle centinaia di analisi effettuate dall'Istituto Zooprofilattico, nessuna ha rilevato la presenza di batteri o virus che causano malattie o evidenziano problemi igienici

I genitori possono tirare un sospiro di sollievo. Dalle oltre 400 analisi effettuate nelle mense scolastiche per verificare l'eventuale presenza di microrganismi patogeni nei cibi, non è risultato nessun batterio o virus responsabile di malattie.

Il monitoraggio a cura dell'Istituto Zooprofilattico del Piemonte, nell'anno scolastico 2014-2015 ha realizzato 1466 analisi su 278 campioni: di queste, 400 per la ricerca di microorganismi patogeni e circa 1000 per valutare la quantità di batteri indicatori di eventuali problemi igienici.

"I risultati sono rassicuranti - ha dichiarato Maria Caramelli, direttrice sanitaria dell'Istituto Zooprofilattico - ma è necessaria una continua attenzione alle buone pratiche igieniche. Inoltre il sistema della ristorazione scolastica è complesso e delicato".

Oltre a questi controlli si sommano altre 450 verifiche in scuole e centri cottura effettuate dal laboratorio chimico della Camera di Commercio e 723 del personale interno del servizio di refezione scolastica.

La Città di Torino ogni giorno eroga circa 46mila pasti - 7 milioni e 600mila all'anno - distribuiti su 320 plessi scolastici. Tra questi 5400 sono menù alternativi per ragioni etico-religiose e 1600 legati a diete speciali per quanti hanno patologie legate all'alimentazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli nelle mense scolastiche: nessun batterio responsabile di malattie

TorinoToday è in caricamento