menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stazioni sicure, controlli della polizia di Stato

Nella Provincia di Torino i servizi si sono svolti in 8 stazioni ferroviarie, tra cui i più importanti scali ferroviari della città, Porta Nuova, Porta Susa e Lingotto e tutte le aree ferroviarie limitrofe, interessate dal flusso di viaggiatori in arrivo e partenza

Si è da poco concluso il servizio mirato al controllo del territorio in ambito ferroviario a carattere preventivo, disposto dal Servizio di Polizia Ferroviaria, volto alla tutela dei viaggiatori ed ai relativi bagagli sia nelle stazioni ferroviarie che a bordo treno, in particolare sui convogli Alta Velocità ed Internazionali.

Il Compartimento di Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta, nell’ambito dei già incrementati servizi volti alla prevenzione dei reati, considerato il delicato momento internazionale ed in concomitanza con l’apertura del periodo giubilare e le imminenti festività natalizie, nella giornata interessata ha impiegato circa 90 operatori e 41 pattuglie nei siti di maggior rilievo, ponendo particolare attenzione ai bagagli al seguito.

Nella Provincia di Torino i servizi si sono svolti in 8 stazioni ferroviarie, tra cui i più importanti scali ferroviari della città, Porta Nuova, Porta Susa e Lingotto e tutte le aree ferroviarie limitrofe, interessate dal flusso di viaggiatori in arrivo e partenza. Le operazioni  sono state effettuate impiegando 16 pattuglie dislocate su tutto il territorio della Provincia con l’ausilio di Unità Cinofile e del Reparto Mobile di Torino; sono stati controllati complessivamente 40 convogli in arrivo e partenza, identificate 174 persone di cui 44 straniere e controllati 10 bagagli.

Personale del Nucleo Scorte Compartimentale durante un servizio di scorta treni viaggiatori, nella tratta Torino Lingotto – Fossano, ha proceduto al controllo di un trentenne italiano residente nel torinese. Da un primo controllo a carico del giovane è emerso un rintraccio per esecuzione di un provvedimento restrittivo, pertanto è stato accompagnato presso gli Uffici di Polizia del Settore Operativo di Porta Nuova e a seguito di successivi accertamenti si è proceduto all’esecuzione dell’Ordine di Carcerazione della pena residua di 28 giorni.    

Personale della Squadra di Polizia Giudiziaria, ha identificato il responsabile di minacce gravi nei confronti di un capo treno in servizio sulla tratta Torino – Pinerolo. Personale del Settore Operativo di Torino Porta Nuova ha proceduto al deferimento in stato di libertà due cittadini rumeni, un ventiquattrenne e un quarantacinquenne, per ricettazione di telefoni cellulari provento di furto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento