menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Taxi contro Uber, il Comune approva: più controlli e stalli per auto bianche

Un nucleo di Polizia Municipale esclusivamente dedicato al controllo e alla repressione del fenomeno Uber Pop e nuovi stalli per taxi in luoghi strategici della Città

Ora, aspettano solo i fatti i tassisti torinesi, usciti vittoriosi e soddisfatti dall'incontro col sindaco Piero Fassino, avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri. Un incontro che ha dato buoni frutti, almeno a parole: un nucleo di Polizia Municipale esclusivamente dedicato al controllo e alla repressione del fenomeno Uber Pop - e più in generale del trasporto abusivo di persone - e un programma di misure ad hoc che rafforzino il servizio taxi e - in qualche modo - disincentivino cittadini e turisti a servirsi dell'app californiana.

Insomma, un appoggio, una colonna portante quella del primo cittadino, verso i conducenti delle auto bianche, compatti contro Uber e che non hanno mollato nemmeno un secondo di presidiare piazza Palazzo di Città per far valere le loro ragioni.

Niente sabotaggio dell'Ostensione della Sindone - evento che aprirà i battenti il 19 aprile - come si era detto nei giorni scorsi - ma sicurezza da parte del Comune di Torino che - a detta di Fassino - si adopererà per allestire nuovi parcheggi per taxi anche in numerose zone strategiche, come nei pressi della Gam e del nuovo Museo Egizio. "Siamo soddisfatti dell'incontro avvenuto con il sindaco - ha affermato Federico Rolando, portavoce della categoria dei tassisti torinesi -. Ci attendiamo che le promesse vengano mantenute, ma siamo fiduciosi su questo punto. L'amministrazione comunale è sempre stata dalla nostra parte e sono convinto continuerà a farlo".

Prima grande vittoria per i conducenti delle auto bianche, dopo che l'amministrazione comunale si era più volte espressa sull'illegalità di Uber Pop: "Siamo una città che conosce flussi turistici in continua crescita - ha detto Fassino -. Un fatto che rappresenta un'opportunità di sviluppo anche per il servizio taxi. E, dunque, occorre adottare tutte le misure per offrire la migliore accoglienza". Ora si spera che le parole diventino fatti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento