Tensione al presidio No Tav: maxi controlli a Venaus

Code e ingorghi al confine con la Francia per l'arrivo di trecento simpatizzanti No Tav transalpini

Code e disagi, per tutto il pomeriggio di ieri a Barcenisio, l'ultima frazione di Venaus,Torino, al confine con la Francia. Tutta "copa" dei controlli delle forze dell'ordine effettuati a 300 francesi diretti al tradizionale campeggio estivo No Tav sui terreni della cittadina valsusina, affittati dal movimento contro la realizzazione della Torino-Lione.

L'arrivo in massa dei simpatizzanti No Tav transalpini, molti dei quali sono giunti a piedi, partiti dieci giorni fa in marcia, ma anche su decine di auto, pullmini e furgoni, ha creato - hanno riferito gli amministratori locali - molte proteste e ingorghi. Momenti di tensione specie quando sono giunti numerosi motociclisti in escursione sulle strade della Valle di Susa. La situazione si e' via vai tranquilllizzata in serata. Non risultano incidenti di sorta.
 

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

Torna su
TorinoToday è in caricamento