Tensione al presidio No Tav: maxi controlli a Venaus

Code e ingorghi al confine con la Francia per l'arrivo di trecento simpatizzanti No Tav transalpini

Code e disagi, per tutto il pomeriggio di ieri a Barcenisio, l'ultima frazione di Venaus,Torino, al confine con la Francia. Tutta "copa" dei controlli delle forze dell'ordine effettuati a 300 francesi diretti al tradizionale campeggio estivo No Tav sui terreni della cittadina valsusina, affittati dal movimento contro la realizzazione della Torino-Lione.

L'arrivo in massa dei simpatizzanti No Tav transalpini, molti dei quali sono giunti a piedi, partiti dieci giorni fa in marcia, ma anche su decine di auto, pullmini e furgoni, ha creato - hanno riferito gli amministratori locali - molte proteste e ingorghi. Momenti di tensione specie quando sono giunti numerosi motociclisti in escursione sulle strade della Valle di Susa. La situazione si e' via vai tranquilllizzata in serata. Non risultano incidenti di sorta.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

  • Auto in fiamme nella notte: distrutti 5 veicoli in sosta

  • Accoltella il fratello dopo una violenta lite: ferito all'addome e al torace

  • Teppisti ancora in azione: lancio di uova contro le abitazioni della cittadina

Torna su
TorinoToday è in caricamento