Cronaca

“Portoghesi” sui regionali: 338 treni controllati, oltre 5mila persone non in regola

Due settimane di controlli sui treni e nelle stazioni, evasione intorno al 9%

Immagine di repertorio

Controlli straordinari sui treni regionali del Piemonte fra il 12 e 23 dicembre. Sono state condotte verifiche a terra e a bordo su 338 Regionali fra i più sensibili al fenomeno dell’evasione. 

1.560 sono risultate le persone non in regola, mentre 3.326 quelle allontanate prima di salire a bordo, 1.257 i biglietti venduti sui treni per un importo di circa 12.000 euro e 303 verbali di accertamento emessi per un importo di oltre 67.000 euro.

È questo il bilancio di due settimane di attività antievasione, effettuata in due tranche, condotta sulle linee del Piemonte. Una lotta senza tregua di Trenitalia contro i “furbetti”, per recuperare risorse e migliorare la qualità del viaggio, con particolare attenzione a chi paga il biglietto.

Sono stati 21 i casi in cui è stato necessario richiedere l’intervento della Polizia Ferroviaria.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Portoghesi” sui regionali: 338 treni controllati, oltre 5mila persone non in regola

TorinoToday è in caricamento