Dilapidano il patrimonio societario per non pagare le tasse: coniugi denunciati

Imposte dovute per oltre un milione di euro

Immagine di repertorio

Ammonta ad oltre 370.000 euro il sequestro eseguito nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza di Torino nei confronti di due coniugi, titolari di una società di autotrasporti con sede a Volvera.

Il provvedimento, emesso dal G.I.P. del Tribunale del capoluogo piemontese ed eseguito dai Finanzieri del Gruppo Orbassano, è scaturito al termine di un’indagine che ha permesso agli inquirenti di cautelare un cospicuo patrimonio immobiliare, tutto nella disponibilità degli imprenditori.

Nei confronti dei due coniugi, nel frattempo rifugiatisi in Francia, sono state accertate pesanti responsabilità penali e tributarie per aver “denudato” il patrimonio societario con il solo scopo di sottrarsi al pagamento delle imposte.

Dalle indagini condotte dai Finanzieri, infatti, sono emerse ripetute condotte evasive e distrattive, mirate ad eludere il pagamento delle imposte dovute, quantificate in oltre un milione di euro. Il tesoretto accumulato dai due coniugi grazie all’evasione fiscale è stato reinvestito nell’acquisto di immobili e nella costituzione di una nuova società in territorio d’oltralpe.

Nei confronti dell’impresa è stata anche attivata la procedura di fallimento.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento