Piovà Massaia: convocato in caserma confessa di avere soffocato la madre tre anni fa

Disposta l'autopsia

immagine di repertorio

Chiamato dai carabinieri dopo la denuncia di una ragazza che si era trovata l'auto vandalizzata nel parcheggio di un distributore di carburanti, un italiano di 55 anni residente a Piovà Massaia (Asti) ha confessato di avere ucciso la madre 90enne inferma tre anni fa. Adesso, a ottobre 2020, i militari dell'Arma stanno vagliando il suo racconto per capire se sia tutto vero oppure se si sia al cospetto di un mitomane. La procura di Asti ha ordinato l'esumazione della salma, visto che il decesso dell'anziana all'epoca era stato catalogato come morte naturale.

L'uomo, un operaio, era stato inchiodato dai filmati delle telecamere del benzinaio per quanto riguarda l'accusa di atti vandalici ed era stato convocato in caserma a Cocconato. Avrebbe potuto ammettere e andarsene via con una denuncia a piede libero, invece ha raccontato che più volte era stato tentato di andare dai carabinieri, ma non aveva mai trovato il coraggio.

Secondo il suo racconto, avrebbe ucciso la madre somministrandole un antidolorifico e poi soffocandola con un cuscino. Tutto perché non sapeva più come prendersi cura di lei e non voleva vederla soffrire ulteriormente, visto che il quadro clinico era notevolmente peggiorato: le sue ossa erano diventate fragilissime per una forma di osteoporosi ed era finita cinque volte in ospedale nell'ultimo anno di vita, che aveva passato senza il marito, morto precedentemente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo la confessione, è stato posto agli arresti domiciliari e ha nominato come suo difensore l'avvocato Marco Dapino. Il medico legale Giancarlo Di Vella, che eseguirà l'autopsia sul corpo riesumato nei prossimi giorni, permetterà di stabilire se quanto ha raccontato è vero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino, "Ti amo" urlato ai quattro venti: tutta la piazza e la città ora lo sanno

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Riscaldamento: le date per l'accensione dei termosifoni

  • Tragico schianto in autostrada sulla Torino-Savona: due operai torinesi morti

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento