Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Crocetta / Via Andrea Massena, 20

No alla contraffazione e all'abusivismo commerciale, "Legalità mi piace!"

L'iniziativa, promossa nella sede di Ascom da Confcommercio, sarà organizzata nella giornata di mobilitazione contro la contraffazione e l'illegalità di mercato, lunedì 11 novembre

Basta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale: ad esprimere fortemente il loro no ad una piaga che divora, ogni anno, 1,6 miliardi di euro e 100mila posti di lavoro (secondo il ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato) è Confcommercio, che organizza per lunedì 11 novembre un appuntamento nella sede Ascom di via Massena 20 dal titolo: “Legalità mi piace!”. Il tutto, aderendo all’iniziativa della “Giornata di Mobilitazione sulla Legalità” indetta per lo stesso giorno da Confcommercio – Imprese per l’Italia contro i fenomeni della contraffazione, dell’abusivismo commerciale e, più in generale, contro tutte le forme di illegalità diffuse nel sistema produttivo e distributivo.

La situazione è descritta in una nota di Confcommercio come “Un mercato con dei risvolti economici (oltreché sul piano della sicurezza e dell’ordine pubblico) negativi e pesantissimi, che non conosce crisi in una fase dove la crisi economica e il crollo vertiginoso dei consumi stanno letteralmente sconquassando la rete distributiva del commercio tradizionale e, più in generale, il sistema imprenditoriale”.

L’intento dell’iniziativa è dunque quello di denunciare l’entità e le drammatiche conseguenze che vanno pesantemente a ricadere sull’economia reale, alterando la concorrenza, inquinando il mercato e alimentando, di fatto, l’economia sommersa.

Lo stesso giorno, due gazebo con del materiale informativo saranno disposti in piazza Castello angolo via Garibaldi. Alle 10.30, nella sede dell’Ascom, avverrà il collegamento in streaming dalla sede di Confcommercio in Roma con interventi del presidente Carlo Sangalli, dei ministri Flavio Zanonato (Sviluppo Economico) e Angelino Alfano (Interni) e del Generale di Corpo d’Armata della Guardia di Finanza, Pasquale Debidda. A seguire, vi sarà l’intervento della presidente di Confcommercio Piemonte, Maria Luisa Coppa: è prevista anche la presenza di un delegato del Ministero dello Sviluppo Economico, assieme ai vertici delle Forze dell’Ordine

“L’obiettivo – spiega Maria Luisa Coppa – è quello di denunciare ancora una volta l’intollerabilità di fenomeni che di fatto rappresentano una vera e propria concorrenza sleale che altera il mercato, alimenta l’economia sommersa e costituisce anche un grave rischio per la salute, in quanto contraffatti non sono solo capi di abbigliamento e accessori, ma anche alimentari, farmaci, giocattoli e prodotti meccanici di vario tipo. Fenomeni contro i quali, chiediamo alle Istituzioni di agire con estremo e maggiore rigore, tanto più in un contesto di crisi come quello attuale che vede le nostre imprese colpite da una drastica riduzione dei consumi, da una pressione fiscale insostenibile e da un’ormai cronica carenza di liquidità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No alla contraffazione e all'abusivismo commerciale, "Legalità mi piace!"

TorinoToday è in caricamento