Cronaca Rivalta di Torino

Ustionati per un gioco finito male: bambino in pericolo di vita

Sono stazionarie le condizioni dei due bambini ustionati. Il 12enne è in pericolo di vita e si trova in rianimazione del Regina Margherita con oltre il 60% del corpo ustionato. Il 13enne è ricoverato nel reparto di chirurgia

Ad alcune ore dal tragico evento, restano stazionarie le condizioni dei due bambini di Rivalta rimasti ustionati nella serata di ieri a causa di un gioco con una bottiglia di alcol. Il dodicenne è in condizioni gravissime e in immediato pericolo di vita nel reparto di rianimazione dell'ospedale Regina Margherita di Torino, con ustioni di secondo e terzo grado su oltre il 60% del corpo. L'altro, di 13 anni, è ricoverato nel reparto di chirurgia dello stesso ospedale con ustioni gravi sul 30% del corpo.

Secondo il racconto di alcuni testimoni ai carabinieri, i due ragazzini avevano incontrato, nel boschetto vicino alle case dove abitano, tre bambini più piccoli che trasportavano l'alcol. Raggiunto un posto in cui si trovava una vecchia cucina abbandonata, il più grande ha preso un tizzone ardente e ha chiesto a uno dei più piccoli di gettarvi sopra l'alcol. A quel punto è partita la fiammata che ha investito lui e l'amico.


I bambini più piccoli hanno tentato di aiutare gli altri sfilando loro le magliette e poi correndo fuori dal bosco a chiedere aiuto. Sono stati seguiti dai loro amici ustionati, che hanno raggiunto una vicina cascina abbandonata e sono stati visti da un uomo con il binocolo, che ha chiamato il 118.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ustionati per un gioco finito male: bambino in pericolo di vita

TorinoToday è in caricamento