Ambulante ucciso al mercato: due condanne

Sono già all'ergastolo

Immagine di repertorio
Si è concluso, mercoledì 30 maggio, con due condanne (anche se i due condannati stanno scontando già l'ergastolo e per questo la pena non aumenta) il processo per l'omicidio di Agatino Razzano, ambulante di biancheria intima trucidato a colpi di pistola tra i banchi del mercato di via Palli a Moncalieri l'8 giugno 1992.
Il gup Roberto Toppino ha infatti stabilito la continuazione del reato con un altro processo, relativo alla mafia catanese a Torino, per entrambi gli imputati Roberto Cannavò (difeso dall'avvocato Eliana Zecca) e Santo Mazzei (difeso dall'avvocato Salvo Lo Greco). Soltanto per il secondo è stato stabilito un prolungamento di due mesi dell'isolamento diurno.
Era stato il pentimento di Cannavò a fare riaprire il processo. Il pm Livia Locci aveva chiesto condanne rispettivamente a 20 e 30 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel palazzo del centro cittadino: uomo si uccide gettandosi nel vuoto

  • Ventiquattro ore dopo, nuovo dramma in autostrada: morto un 26enne

  • Scende dall'auto dopo un incidente e viene travolto da un'altra vettura: morto

  • Sbanda con l'auto e finisce contro il guardrail: morta una donna

  • Precipita dal quarto piano mentre fa lavori in casa: morto dopo l'arrivo in ospedale

  • Perde il controllo dell'auto che invade la corsia opposta: scontro frontale, ragazzo grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento