menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di repertorio

immagine di repertorio

Sequestrò e fece stuprare la figlia: condannato a nove anni e due mesi

Non è mai stato in carcere

Si è concluso oggi, martedì 12 gennaio 2021, con una condanna a nove anni e due mesi di reclusione, il processo d'appello contro l'80enne accusato di avere sequestrato, portato in auto nelle campagne di Moncalieri e fatto stuprare da due uomini incappucciati (mai identificati) la figlia nel giugno 2006.

Sull'uomo, che in primo grado era stato condannato a 11 anni e mezzo, pendevano numerose accuse di maltrattamenti e brutali violenze sessuali sia nei confronti della figlia che nei confronti della nipote, ma tutte sono cadute in prescrizione dopo che il processo d'appello è rimasto bloccato per otto anni, tra il 2010 e il 2018, dimenticato negli scaffali dei magistrati.

Il pg Giancarlo Avenati Bassi, che ha sostenuto l'accusa, aveva chiesto una condanna a nove anni e mezzo. La vittima è stata difesa dall'avvocato Alessandro Dimauro. Ora l'imputato, che non ha mai fatto un giorno di carcere, potrà tentare la strada del ricorso in Cassazione. La prescrizione resta dietro l'angolo se il procedimento non sarà veloce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento