Abusa di due nipotine, condannato a quattro anni di reclusione

Un uomo di 61 anni residente nella zona del Canavese, accusato di avere abusato di due nipotine minorenni. A denunciare l'accaduto era stata, nel 2008, la nipote diventata nel frattempo maggiorenne

Accusato di aver abusato di due nipotine minorenni, un 61enne residente nel Canavese è stato condannato dal tribunale di Torino a quattro anni di reclusione. La sentenza riguarda solo l'abuso nei confronti della bambina più piccola, in quanto gli altri sono caduti in prescrizione.

I fatti si riferiscono al periodo che va dal 1996 al 2001. A denunciare l'accaduto era stata, nel 2008, la nipote diventata nel frattempo maggiorenne. L'accusa era sostenuta per avocazione dal pg Vittorio Corsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento