rotate-mobile
Cronaca Volpiano

Colpo alla 'ndrangheta: il boss del narcotraffico di Volpiano condannato a 17 anni

L'accusa ne aveva chiesti 24, ha avuto lo sconto grazie a una linea difensiva 'morbida'

Condannato a 17 anni di carcere il boss della 'ndrangheta Vincenzo Pasquino, che era stato arrestato dai carabinieri di Torino nel maggio 2021 a João Pessoa, in Brasile. Nella sentenza pronunciata oggi, venerdì 21 gennaio 2022, nel processo dove era accusato di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di droga, il 32enne di Volpiano è riuscito a difendersi almeno parzialmente dall'accusa formulata dal pm Paolo Toso, che aveva chiesto una condanna a 24 anni di carcere.

Ha pagato la linea del suo legale, l'avvocato Mauro Molinengo, che non ha prodotto prove a discolpa limitandosi a chiedere e ottenere le attenuanti generiche. Nello stesso processo, come partecipante al traffico, è stato condannato a 11 anni anche Carlo Pezzo. Pasquino è stato anche condannato a risarcire per 15mila euro il Comune di Volpiano, costituitosi parte civile nel processo per il danno d'immagine subito, rappresentato in aula dall’avvocato Giulio Calosso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo alla 'ndrangheta: il boss del narcotraffico di Volpiano condannato a 17 anni

TorinoToday è in caricamento