Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Aggredirono e sfigurarono un tifoso della Juve: condannati tre ultras

L'aggressione avvenne allo Juventus Stadium il 1° dicembre 2012: un tifoso juventino venne massacrato da un gruppo di ultras del Toro. Le pene per loro sono di nove e otto anni

Tre condanne per tentato omicidio: a Torino, durante il derby del 1 dicembre 2012, uno juventino venne aggredito da degli ultras del Toro. Oggi, il tribunale, con una sentenza del gip Paola Boemio, si è pronunciato con tre condanne al termine del processo per l’aggressione al tifiso.

Due ultras sono stati condannati a nove anni, e il terzo a otto anni e quattro mesi. La pena maggiore è per Francesco R. e Daniele T., rispettivamente di 27 e 26 anni. Il 25enne Alessandro P. è invece stato condannato con la pena minore; un ultimo imputato, Domenico M., 31 anni, è stato infine assolto.

La vicenda si era svolta davanti allo Juventus Stadium: allora, C. R., 47 anni, tifoso non appartenente alla tifoseria organizzata, era passato davanti ad un gruppo di ultras granata: alcuni di loro lo avevano colpito con calci e pugni e anche cinghiate, quando era ormai inerme a terra. A causa delle percosse subite, il 47enne si è dovuto sottoporre a degli interventi chirurgici di ricostruzione del cranio, che comunque non gli hanno impedito una deformazione del volto.

Uno degli avvocati dei condannati ha affermato di voler ricorrere in appello, perché, senza togliere la gravità del gesto, l’accusa di tentato omicidio sarebbe per loro eccessiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredirono e sfigurarono un tifoso della Juve: condannati tre ultras

TorinoToday è in caricamento