Cronaca

Veleno e teschi alle finestre, il giudice condanna Maga Venere

Otto mesi di reclusione "per atti persecutori" a 'Maga Venere' e altrettanti al compagno. Entrambi sono stati accusati di aver disturbato i vicini per oltre 15 anni.

La sedicente maga e sensitiva di 82 anni, che tutti chiamavano "Maga Venere", è stata condannata a otto mesi di reclusione per "atti persecutori". Insieme a lei condannato anche il compagno di 55 anni.

La coppia è accusata di aver disturbato i vicini per oltre 15 anni. Il giudice li ha ritenuti colpevoli perché ha riconosciuto come atti persecutori quelli che - secondo loro - erano normali manifestazioni della attività di 'maga'.

In particolare la Maga Venere era solita mettere sul balcone dei vicini batuffoli pieni di spilli, lanciare sul loro terrazzo sostanze velenose, posizionare alle finestre maschere di diavoli, teschi e bamboline, fare suonare musica a tutto volume in piena notte. Gli episodi sono andati avanti per oltre 15 anni, anche se in contestazione ce ne erano soltanto due.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veleno e teschi alle finestre, il giudice condanna Maga Venere

TorinoToday è in caricamento