Cronaca Nizza Millefonti / Piazza Polonia, 94

Sanità, condannata ad otto mesi l'ex direttrice del Sant'Anna

La pesante pena è stata inflitta dal Tribunale di Torino a Marinella D'Innocenzo, accusata di tentativo di concussione. Secondo la Procura, influenzò la nomina di un nuovo dirigente

Il tribunale di Torino ha condannato ad otto mesi di reclusione Marinella D'Innocenzo, ex direttore generale dell'Ospedale Infantile Sant'Anna-Regina Margherita, con l’accusa di tentata concussione. Lo stesso collegio giudicante, presieduto da Giovanni Cotillo, ha inoltre deciso di applicare l'interdizione dai pubblici uffici alla D’Innocenzo per dodici mesi.

La vicenda cui si riferisce l’odierna condanna risale ad alcuni anni fa, quando – secondo le ricostruzioni della  Procura – la D’Innocenzo si era resa protagonista di una grave irregolarità nella nomina di un nuovo dirigente all’interno dell’azienda ospedaliera ci cui era allora direttore generale.

La condannata, ora a capo del 118 della Regione Lazio, pare infatti che avesse minacciato di licenziamento Ettore Rossi, all’epoca direttore sanitario dell'Ospedale, la cui colpa sarebbe stata quella non voler approvare la nomina di Franca Fagioli a capo del dipartimento oncologico. Dipartimento la cui realizzazione, per altro, fu poi bloccata da lì a pochi mesi dalla Regione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, condannata ad otto mesi l'ex direttrice del Sant'Anna

TorinoToday è in caricamento