rotate-mobile
Cronaca

Tumori curati con l'omeopatia e pazienti morti: dottoressa di Torino condannata, va in carcere

Pena definitiva di quasi tre anni e nove mesi

Condanna definitiva e conseguente arresto per Germana Durando, la dottoressa 66enne torinese (aveva il suo studio in via Casteggio) accusata di avere curato pazienti ammalati di tumore col cosiddetto metodo Hamer, ossia con pratiche omeopatiche, provocandone la morte. Dopo un lungo processo iniziato nel 2017 e in cui la pm Rossella Salvati, titolare delle indagini, aveva chiesto una condanna a quattro anni di reclusione, dopo due gradi di giudizio la sentenza della Corte di Cassazione risalente allo scorso luglio è diventata definitiva accogliendo quasi in toto la linea dell'accusa: Durando dovrà scontare tre anni, otto mesi e 26 giorni di reclusione.

Nel pomeriggio dello scorso giovedì, 21 ottobre 2021, a seguito della emissione del provvedimento restrittivo da parte della procura di Torino, gli agenti del commissariato Barriera di Nizza l'hanno rintracciata, arrestata e portata in carcere. La donna è ritenuta responsabile del reato di omicidio colposo, aggravato dall’omissione dell’obbligo giuridico di impedire l’evento e dalla previsione dell’evento stesso. Durante le fasi finali del procedimento giudiziario è stata assistita dall'avvocato Salvo Lo Greco, che ha chiesto che il carcere sia sostituito con l'affidamento in prova in quanto ha risarcito le persone offese. Inoltre, è stata radiata dall'ordine dei medici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumori curati con l'omeopatia e pazienti morti: dottoressa di Torino condannata, va in carcere

TorinoToday è in caricamento