Pranzo di nozze non pagato: coppia di sposi condannata per insolvenza fraudolenta

Il giudice non ha creduto alla loro versione

immagine di repertorio

Sono stati condannati a due mesi di reclusione i coniugi italiani di Settimo Torinese, lui di 61 anni lei di 55 (per quest'ultima la pena è sospesa) accusati di non avere pagato un pranzo di nozze in un ristorante di Vico Canavese nel maggio 2013.

Il giudice Maria Claudia Colangelo del tribunale di Ivrea ha accolto in buona parte la richiesta di condanna a tre mesi dell'accusa e li ha ritenuti responsabili di insolvenza fraudolenta.

I due hanno sempre sostenuto di avere pagato il conto di mille euro in contanti, ma evidentemente il giudice non ha creduto alla loro versione dei fatti, sposando invece quella dei titolari del ristorante che li avevano denunciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

Torna su
TorinoToday è in caricamento