Pranzo di nozze non pagato: coppia di sposi condannata per insolvenza fraudolenta

Il giudice non ha creduto alla loro versione

immagine di repertorio

Sono stati condannati a due mesi di reclusione i coniugi italiani di Settimo Torinese, lui di 61 anni lei di 55 (per quest'ultima la pena è sospesa) accusati di non avere pagato un pranzo di nozze in un ristorante di Vico Canavese nel maggio 2013.

Il giudice Maria Claudia Colangelo del tribunale di Ivrea ha accolto in buona parte la richiesta di condanna a tre mesi dell'accusa e li ha ritenuti responsabili di insolvenza fraudolenta.

I due hanno sempre sostenuto di avere pagato il conto di mille euro in contanti, ma evidentemente il giudice non ha creduto alla loro versione dei fatti, sposando invece quella dei titolari del ristorante che li avevano denunciati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

Torna su
TorinoToday è in caricamento