Pranzo di nozze non pagato: coppia di sposi condannata per insolvenza fraudolenta

Il giudice non ha creduto alla loro versione

immagine di repertorio

Sono stati condannati a due mesi di reclusione i coniugi italiani di Settimo Torinese, lui di 61 anni lei di 55 (per quest'ultima la pena è sospesa) accusati di non avere pagato un pranzo di nozze in un ristorante di Vico Canavese nel maggio 2013.

Il giudice Maria Claudia Colangelo del tribunale di Ivrea ha accolto in buona parte la richiesta di condanna a tre mesi dell'accusa e li ha ritenuti responsabili di insolvenza fraudolenta.

I due hanno sempre sostenuto di avere pagato il conto di mille euro in contanti, ma evidentemente il giudice non ha creduto alla loro versione dei fatti, sposando invece quella dei titolari del ristorante che li avevano denunciati.

Potrebbe interessarti

  • Scarafaggi in casa? Ecco come allontanarli

  • Come vestirsi ad un matrimonio estivo? Tutti i consigli, dall'abito agli accessori

  • Auto sui binari del tram

  • Festival musicali: la guida ai concerti dell'estate 2019 a Torino e in Piemonte

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita gettandosi dal balcone: muore un uomo

  • Si toglie la vita con un colpo di pistola: aveva solo 30 anni

  • Scontro tra auto e moto sul rettilineo: morto giovane centauro

  • Violenta grandinata in tutta l'area metropolitana: chicchi di diversi centimetri

  • Addio a Max e alla sua passione per i motori, il ricordo degli amici

  • Perdono il controllo dell'auto all'incrocio e ne centrano altre due: feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento