menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si finge zoppo per chiedere l'elemosina, nei guai un ragazzo di 34 anni

Alcuni testimoni hanno dichiarato di aver visto il mendicante camminare liberamente e senza l'uso della stampella in altre vie della Città. E' stato condannato ad un mese di reclusione

Abusava della credulità della gente fingendosi zoppo e chiedendo l'elemosina. I ripetuti episodi si sono verificati in corso Botta, ad Ivrea. Protagonista Nicolae C., un ragazzo di origine romena, senza fissa dimora.

I fatti risalgono al 15 settembre del 2010, l'imputato si trovava a mendicare in prossimità del semaforo, in una delle strade più trafficate di Ivrea. Per impietosire i cittadini, si aggirava tra le auto incolonnate in corso Botta chiedendo l'elemosina e zoppicando vistosamente.

Alcuni testimoni, tuttavia, hanno dichiarato di averlo visto in altre zone della città camminare liberamente, senza presentare alcun problema fisico e senza l'aiuto della stampella. Fermato dagli agenti di polizia, questi hanno potuto constatare che l'uomo non aveva alcuna menomazione alla gamba e gli hanno sequestrato la stampella.

Il caso è stato presentato nella mattinata di lunedì nell'aula di Palazzo Giusiana, ad Ivrea, dove il magistrato Mariaclaudia Colangelo ha condannato il cittadino rumeno alla pena di un mese di reclusione per abuso di credulità popolare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento