Abusato con un ombrello e altre sevizie: condannati due compagni di classe

8 anni e sei mesi di carcere

Immagine di repertorio

All’epoca dei fatti avevano 16 anni, nel 2013, oggi sono maggiorenni e per loro questa mattina il tribunale di Torino ha letto la sentenza di condanna a 8 anni e 6 mesi di carcere per aver violentato e perseguitato un compagno di classe a Torino. 

Lo riporta il quotidiano Repubblica. I due bulli, condannati per stalking, lesioni e abusi sessuali, erano finiti a processo per aver costretto un loro compagno di classe a subire diverse sevizie fino ad abusare di lui con un ombrello.

Gli avevano fatto ingoiare escrementi di cane e lumache vive e lo avevano costretto anche ad avere un rapporto sessuale con una prostituta, mentre loro guardavano a poca distanza. Un'altra volta lo avevano obbligato a bere tre litri di vino ed era finito in ospedale per una intossicazione da alcol.

Il pm Dionigi Tibone aveva chiesto 8 anni per entrambi, ma il collegio è stato ancora più duro, decidendo sei mesi in più di carcere, oltre all'interdizione dai pubblici uffici e dal sistema scolastico di ordine e grado.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento