Uccise un pregiudicato a colpi di pistola, condannato a 28 anni di carcere

Vincenzo Denaro, 63 anni, è l'uomo accusato di avere ucciso il 21 novembre 2012 Antonino Pisano, di Rivarolo Canavese

Confermata la condanna a 28 anni di carcere per Vincenzo Denaro, 63 anni, l'uomo accusato di avere ucciso a colpi di pistola il 21 novembre 2012 Antonino Pisano, pregiudicato di Rivarolo Canavese.

Il fatto in via Ghedini a Torino. La sentenza è stata pronunciata dalla Corte di assise d'appello.

Il movente del delitto non è mai stato chiarito completamente, si pensa a questioni legate alla droga.

La vittima aveva precedenti per traffico internazionale di droga e fino al 2011 era stato soggetto alla sorveglianza speciale.

Denaro era stato arrestato dalla polizia il 17 giugno 2013 perché doveva scontare una condanna definitiva anche lui per traffico internazionale di droga e fu accusato dell'omicidio soltanto dopo, quando era già detenuto, nel marzo 2014.

L'accusa è stata sostenuta in entrambi i gradi di giudizio dal pm Alessandro Aghemo.

Denaro è stato difeso dall'avvocato Attilio Molinengo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento