Cercò di avvelenare i suoceri, 36enne condannata a 4 anni e 10 mesi

Ilaria Grandi è stata accusata di aver utilizzato un forte ansiolitico. Ma l'accusa di tentato omicidio è stata derubricata in lesioni aggravate

Immagine di repertorio

Aveva cercato di avvelenare i suoceri con il serenase.

Per questo motivo è stata condannata a 4 anni e 10 mesi di carcere Ilaria Grandi, la 36enne accusata di aver utilizzato un forte ansiolitico, mischiandolo nelle pietanze e nelle bevande.

Il pm Marco Sanini aveva chiesto 13 anni. Ma la sentenza letta in aula a Palazzo di Giustizia dal giudice Alfredo Toppino ha accolto la richiesta dei difensori della donna, gli avvocati Silvana Fantini ed Emanuele Marcovina, di derubricare l'accusa di tentato omicidio in lesioni aggravate.

La condanna, per l'appunto, è quindi scesa a 4 anni e 10 mesi. Il giudice ha riconosciuto alle parti civili assistite dall'avvocato Francesca Violante (i genitori e la sorella del marito, il marito stesso, la figlia minore della Grandi e le nipoti) una provisionale di oltre 50mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento