Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Iniziative di Natale, il Comune frena il progetto in piazza d'Armi

Pur trattandosi di un progetto di privati ed essendo a costo zero per l'amministrazione, il Sogno di Natale rischia di non vedere la luce

Mercatini natalizi (immagine di repertorio)

"Il Sogno di Natale", il grande progetto che sta prendendo vita in piazza d'Armi a Torino per il periodo festivo, rischia di rimanere solo un sogno. Il Comune, sebbene l'iniziativa si di soggetti privati e all'amministrazione la sua realizzazione non costi nemmeno un euro, ha infatti fermato i lavori con una serie di "se" e di "ma" che gli organizzatori non riescono a digerire.

La Giunta Appendino, temendo che il progetto possa mettere i bastoni fra le ruote ai futuri vincitori del bando comunale che avranno il compito di occuparsi di tutte gli eventi natalizi in città, non concederà l'utilizzo del suolo pubblico gratuitamente così come avevano chiesto gli organizzatori dell'iniziativa in piazza D'Armi.

 E così la casa di Babbo Natale, la pista di pattinaggio, le casette in legno e la zona street food, che dovrebbero - secondo i piani - essere attivi dal 26 novembre, rischiano di non vedere la luce. In realtà l'amministrazione ha deciso che non farà la concessione poiché nel bando per l'organizzazione delle iniziative natalizie cittadine, il suolo pubblico è a pagamento. 

Si è proposto così agli ideatori del Sogno di Natale - lo scenografo Carmelo Giammello e i direttori di produzione Roberto Sabbi e Paolo Quirico - di partecipare al bando. Idea che però non sorride affatto agli organizzatori che da tre anni lavorano a questo progetto e che ora devono affrontare un altro stop. 

Per l'installazione del mercatino in piazza d'Armi, trattandosi di attività commerciale, è necessaria infatti l'autorizzazione del comune, sebbene si tratti di un'iniziativa privata. Permesso che è stato negato poiché i mercatini sono già previsti dal famoso bando comunale: autorizzare un altro mercatino in piazza d'Armi darebbe il via ad un meccanismo di concorrenza che i vincitori del bando potrebbero non apprezzare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iniziative di Natale, il Comune frena il progetto in piazza d'Armi

TorinoToday è in caricamento