Cronaca

Il tribunale presenta il conto al titolare di 20 compro-oro: sequestro per tre milioni

Tutti gli esercizi erano stati chiusi nel 2014 dopo che si era scoperto che riciclava merce rubata

Appartamenti, negozi, opifici, autorimesse a Torino, Roma e Finale Ligure.

E poi autovetture, quote societarie, conti correnti e gioielli e contanti.

E' da tre milioni di euro il conto che il tribunale del capoluogo piemontese ha presentato a un 59enne gestore, insieme alla moglie, di una ventina di negozi compro-oro in città e in provincia.

Le indagini effettuate dalla polizia tra il 2013 e il 2014, con il coordinamento del pm Vito Destito, avevano dimostrato che attraverso quei punti vendita svolgeva attività di ricettazione e riciclaggio di materiale rubato.

Tutti i negozi di compro-oro della coppia erano stati chiusi.

All'indagine avevano preso parte gli uomini della polizia amministrativa e dell'aliquota della polizia in procura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tribunale presenta il conto al titolare di 20 compro-oro: sequestro per tre milioni

TorinoToday è in caricamento