Nella scatola c'erano scarpe 'stupefacenti': due trafficanti arrestati dopo la compravendita

L'intervento in via Noé, nella zona di Porta Palazzo. A casa di uno dei due denunciata una terza persona per furto di elettricità

immagine di repertorio

Il passaggio di una scatola da scarpe poi risultate 'stupefacenti', lunedì 26 giugno 2017 in via Noé, ha attratto l'attenzione di una pattuglia delle volanti della polizia.

Protagonisti sono stati due marocchini, uno dei quali ha tirato fuori le calzature dalla scatola e le ha tenute con sé. Vedendo gli agenti avvicinarsi, si è allontanato. Entrambi sono stati inseguiti.

Il più anziano, 43 anni, non in regola sul territorio nazionale, è stato notato mentre, accovacciato vicino a un tombino, nascondeva all’interno di esso un panetto di hashish da circa 50 grammi che aveva estratto dalla scarpa. Dopodiché i due (l'altro ha 29 anni) hanno simulato la compravendita della scatola.

I due sono stati prima perquisiti (addosso avevano 900 euro in contanti) e poi arrestati per violazione della legge sula droga.

A casa di uno di loro, in via Giordano, è stato trovato e denunciato un altro marocchino, di 32 anni, per furto di energia elettrica, in quanto il contatore nell’appartamento presentava un'evidente manomissione dei cavi, in modo che si potesse bypassarlo allacciandosi direttamente alla rete.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Serata di inferno sotto la pioggia in tangenziale: due incidenti, un morto e quattro feriti

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

Torna su
TorinoToday è in caricamento