Cronaca

Compagnia di San Paolo, 600 milioni di investimenti per il quadriennio

Secondo il Piano strategico 2017-2020, nel 2017, 70 milioni di euro saranno destinati alle politiche sociali

Seicento milioni: è la cifra che la Compagnia di San Paolo, nei prossimi quattro anni, investirà per le attività istituzionali. Lo stabilisce il Piano strategico 2017-2020 presentato al Teatro Regio dal presidente Francesco Profumo e dal segretario generale Piero Gastaldo. Dal 1992 al 2016 la Compagnia ha erogato in tutto 2,4 miliardi di euro. 

Per l'anno appena iniziato verranno messi a disposizione 159,5 euro. La quota più grande corrispondente a 54 milioni di euro, più i 16 milioni di crediti di imposta destinati al Fondo per il contrasto alla povertà educativa, andrà alle politiche sociali; 45 milioni sono destinati alla Sanità e alla Ricerca e 30 milioni all'arte e al settore culturale. Una vera e propria boccata di ossigeno per i vari settori ai quali si dedica la Compagnia di San Paolo, che negli ultimi anni hanno risentito della crisi economica. 

Arrivano così le nuove risorse dopo un 2016 in cui erano stati messi a disposizione 157,5 milioni per il sostegno e lo sviluppo di oltre mille progetti, più i 16 milioni di crediti di imposta al Fondo povertà. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Compagnia di San Paolo, 600 milioni di investimenti per il quadriennio

TorinoToday è in caricamento