menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasconde 300 kg di fuochi d’artificio nel solarium, commerciante denunciato 

Il materiale è stato ritrovato dagli  agenti della Questura di Torino. L’uomo, 59 anni, aveva totalmente omesso di dichiarare la detenzione dei fuochi di artificio

Aveva nascosto 300 chili di fuochi d’artificio, ora è nei guai per commercio abusivo di materiale esplodente. È quanto successo a un uomo di 59 anni, al quale i poliziotti hanno trovato l’ingente quantità di esplosivo all’interno di un solarium ormai in disuso.

Quando gli agenti sono andati a controllare il suo negozio, l’uomo ha mostrato loro solamente il materiale di libera vendita per la cui detenzione non è necessaria una licenza. Alla richiesta di ispezionare un secondo locale – appunto il solarium, dove gli agenti avevano già effettuato accertamenti preventivi – l’uomo ha risposto di non esserne il proprietario, ma che si sarebbe attivato per procurarsi le chiavi, esortando gli operatori a tornare dopo qualche ora.

A quel punto, i poliziotti gli hanno immediatamente chiesto di andare ad aprire il negozio incriminato, nel quale era stipata una quantità consistente di scatole di artifizi pirotecnici, per il cui commercio è richiesta una licenza specifica. 

Le infrazioni non erano tuttavia finite. Dall’esame dei registri contabili sono infatti emerse irregolarità di gestione, in quanto l’uomo aveva totalmente omesso di dichiarare la detenzione dei fuochi di artificio.

Il commerciante è stato quindi denunciato per commercio abusivo di materie esplodenti e gestione irregolare del registro. Già nel novembre scorso la Prefettura gli aveva rigettato il rinnovo della licenza di deposito e la vendita del materiale pirotecnico.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento