Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca San Salvario / Corso Guglielmo Marconi

Corso Marconi, "Gli alberi vengono trascurati per favorire i box"

L'accusa del Comitato Salviamo Corso Marconi: "Il degrado dell'alberata non è casuale ma frutto di una scelta che porti l’opinione pubblica ad accettare il parcheggio"

Corso Marconi è stato troppo trascurato. E l'alberata è ormai ridotta in condizioni ben poco rosee: situazione che giustificherebbe anche il taglio delle piante ritenute malate, come è avvenuto recentemente per alcuni ippocastani del corso. Il Comitato Salviamo Corso Marconi però non ci sta, e punta il dito contro la cattiva manutenzione dell'alberata storica.

Secondo i cittadini del Comitato, la situazione del corso si è aggravata da quando l'area dello storico viale del Valentino è stata occupata dai cantieri della metropolitana di Torino. Da allora, la cura degli ippocastani è venuta drasticamente meno, in quanto si è prospettata l'ipotesi di realizzare un parcheggio interrato sotto il corso; un progetto per il quale, come sottolineano dal Comitato, "dovranno essere abbattuti o rimossi tutti gli ippocastani compresi fra via Madama Cristina e corso Massimo d’Azeglio".

Corso Marconi non rimarrebbe privo di verde, ma al posto delle maestose piante che attualmente lo ornano saranno piantati giovani ippocastani; piantine destinate probabilmente a non crescere, poiché saranno interrate in vasche di cemento che limiteranno le loro radici.

Il Comitato non si rassegna a questa ipotesi, e anzi insiste sulla necessità della cura verso il verde esistente: "Nel 2010 un ippocastano crollò su una macchina e successivamente altri sette esemplari furono abbattuti. Erano malati: l’apparato radicale stava marcendo «probabilmente a seguito dei lavori effettuati sul suolo pubblico anni fa», come fu indicato dal Comune".

La richiesta del Comitato è chiara: "Che siano rimpiazzati gli alberi che non sono più stati sostituiti, o che sono abbattuti. Il degrado dell'alberata non è casuale ma frutto di una scelta che porti l’opinione pubblica ad accettare il parcheggio, perché "tanto l'alberata più brutta di così non potrà essere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Marconi, "Gli alberi vengono trascurati per favorire i box"

TorinoToday è in caricamento