Nascondeva i coltelli nel vano portaoggetti dell'auto: denunciato

Durante un controllo dei carabinieri

I coltelli sequestrati dall'Arma

Nella sua automobile aveva nascosto ben quattro coltelli, tutti a serramanico, di diverse lunghezze. E come nascondiglio aveva scelto quello più scontato, il vano portaoggetti.

E così, al primo controllo da parte dei carabinieri, è stato immediatamente denunciato alla Procura di Ivrea per porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Nei guai è finito un operaio di 56 anni di Pont Saint Martin, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato controllato dai carabinieri di Ivrea nella notte del 7 gennaio in viale Liguria a Burolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul perché li tenesse in macchina, l’uomo non è riuscito a dare alcuna risposta agli stessi militari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Compleanno torinese per i 18 anni del figlio di Fabrizio Corona e Nina Moric: pronta una grande festa

  • Super-vincita al concorso a premi in tabaccheria: un fortunato si porta a casa 53mila euro

  • Viviana e il piccolo Gioele sono ancora scomparsi, ma oggi fatti avvistamenti 'importanti'

  • Morte di Viviana Parisi, l'arrivo dei genitori da Torino e dei fratelli: martedì l'autopsia

  • Scossa di terremoto in serata: sentita chiaramente dai residenti nelle valli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento