Sostituiva le banconote vere con quelle false: arrestata colf infedele

Smascherata dal figlio della vittima

Le banconote false trovate a casa della colf

Approfittava della distrazione dell’anziana donna di 90 anni per cui lavorava per sostituire banconote vere da 20 euro con altre false dello stesso taglio.

A finire nei guai, a meta giugno 2020, è stata una colf italiana di 49 anni, che lavora per l'anziana residente a Nichelino. La donna ha ammesso tutto ed è stata arrestata dai carabinieri per furto e spendita di denaro falso. Si indaga per capire se abbia colpito in altri appartamenti in cui lavora.

A smascherarla è stato il figlio dell’anziana che, insospettitosi per gli scambi di banconote, ha annotato su un foglietto il numero di serie della banconota lasciata intenzionalmente sul comodino della camera da letto la sera prima di andare a dormire. Il giorno dopo è rientrato dal lavoro e si è accorto che la banconota era stata sostituita, così ha chiamato i carabinieri.

I militari dell’Arma hanno perquisito l’appartamento della domestica infedele e hanno ritrovato la banconota vera rubata e altre banconote false di diverso taglio che sono state sequestrate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento