Tra le piante spunta un cofanetto misterioso, c'è la foto di una donna morta 3 anni fa

Al suo interno spicca l'immagine di Adele Castrovilli nata nel 1977, un paio di collane, un ciondolo e un biglietto ricordo

Uno degli oggetti ritrovati nel bauletto

Una piccola borsa portagioie è stata ritrovata nelle scorse ore all’altezza di corso Grosseto, nel quartiere Borgo Vittoria.

Al suo interno spicca la foto di una donna, tal Adele Castrovilli nata nel 1977 e morta nel 2013, un paio di collane, un ciondolo d’oro raffigurante il segno zodiacale dei pesci e un biglietto ricordo dove si può leggere la seguente frase “Non piangete la mia assenza, sentitemi vicina e parlatemi ancora. Io vi amerò in cielo come vi ho amato in terra”.

L’uomo che ha trovato il cofanetto, il signor Massimo, ha scelto di tenerlo con sé e di non abbandonarlo. Nella speranza che qualcuno possa dirgli qualcosa di più.

Il bauletto potrebbe essere stato rubato e poi gettato via da qualche ladro, oppure esser scivolato dalle mani di qualcuno che ora lo sta cercando disperatamente.

Non sono oggetti di valore – spiega Massimo -, ma se qualcuno li rivuole io sono pronto anche a lasciare i miei dati. E a consegnare tutto al legittimo proprietario”.

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Sei bersagliato dalle punture di zanzara? Sette motivi per cui preferiscono proprio te

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Tragedia nel condominio, uomo si toglie la vita gettandosi dal balcone  

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Detrito come un proiettile trapassa un'auto da parte a parte: conducente illeso per miracolo

Torna su
TorinoToday è in caricamento