Manifestazioni No Tav al cantiere, l'autostrada costretta a fare filtro: lunghe code al casello

Attese fino a mezz'ora

La manifestazione No Tav di ieri pomeriggio

Anche nella giornata di ieri, domenica 12 luglio 2020, un gruppo di attivisti No Tav, composto principalmente da donne partite da Giaglione, ha manifestato al cantiere della linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione a Chiomonte, dove da qualche tempo è presente un presidio nella zona dei Mulini. Non si sono verificati incidenti: si è trattato della consueta battitura delle recinzioni a scopo dimostrativo da parte degli appartenenti al movimento.

La presenza dei No Tav in quella zona sta però avendo ripercussioni sul traffico dell'autostrada Torino-Frejus: nelle ultime due domeniche pomeriggio, ieri ma anche domenica 5, la Sitaf, che gestisce la tratta, è stata costretta a chiudere delle piste al casello di Salbertrand per i veicoli diretti a Torino in modo da ridurre il numero dei veicoli che hanno percorso la galleria Ramat per evitare code.

Si è trattato di provvedimenti del tutto precauzionali volti a salvaguardare la sicurezza in quel tratto ma che hanno creato non pochi disagi agli automobilisti di ritorno dalle giornate o dai weekend in montagna, con ritardi che hanno raggiunto anche mezz'ora di attesa al casello. Particolarmente penalizzati i veicoli muniti di Telepass, che hanno dovuto incolonnarsi nelle piste miste destinate a chi pagava con carta di credito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella giornata di ieri le attese maggiori si sono verificate esclusivamente al cambio turno delle forze dell’ordine (tra le 18,30 e le 19) perché Sitaf ha dovuto regolare la loro uscita e rientro tramite apposita safety car. Tra l'altro anche l'accesso dei mezzi operativi al cantiere può avvenire esclusivamente tramite autostrada in quanto i manifestanti hanno costruito barricate in legno e lamiere sul sentiero gallo-romano sottostante, che impedisce anche lo spostamento dei mezzi da lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Delirio in tangenziale: si scontrano auto, furgone e tir. Code di dieci chilometri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento